In coda al Carnevale (una proposta)


Come autore della zirudella di Barbazècch (da 17 anni, stendiamo un velo sul tempo-che-passa) e come co-presentatore della sfilata dei carri (da un po’ meno, ma vabbe’) penso di essere abbastanza credibile come sostenitore del Carnevale dei Bambini di Bazzano e tutto il relativo ambaradàn: il trenino, la banda, la pesca di beneficenza, le crescentine, eccetera eccetera. Per essere più chiari, diciamo pure che lo vorrei (e lo penso) sempre uguale a se stesso, che rimpiango il vecchio Paroni Express e che ci tengo che il tasso d’innovazione non superi troppo quello – per esempio – delle nuove casse che hanno fatto risuonare potentemente per la piazza gli Abba (!), il rondò veneziano e i nostri più o meno appropriati commenti.  E del resto – anche se immagino ci siano bazzanesi che nelle domeniche di Carnevale si barricano in casa coi tappi alle orecchie o emigrano ben prima che l’orologio della Torre suoni le fatidiche 14 – sembra che la più che collaudata formula piaccia a parecchi, grandi o piccoli, bazzanesi e “forestieri”, che non cessano di affollare la piazza, nonostante le prevedibili variabili del meteo e della concorrenza dei paesi vicini.

Insomma, spero di non essere imputabile di lesa maestà del Carnevale dei Bambini se suggerisco che il Carnevale, a Bazzano, andrebbe rafforzato come festa anche “adulta”. Certo, c’è chi inizia a gustare il Carnevale da piccolo per rimanervi affezionato per sempre. Ma è anche inevitabile che alcuni vedano nel Carnevale un passatempo spiccatamente infantile: chi non ha sospirato, verso la fine delle elementari, l’abbandono del carro e del travestimento come un affrancamento verso un’avventurosa carriera nelle “gang” degli schiumatori, la cui età media, peraltro, si è ultimamente abbassata un bel po’? E non sono sempre più rari, ormai, i gruppi mascherati di adulti e anche le singole maschere fai-da-te che, un tempo non così lontano, erano attrazioni così tipiche e ricorrenti del nostro Carnevale?
Per vedere che qualcosa della tradizione è andato perduto, può bastare un’occhiata alle foto contenute ne Le maschere e il trenino, il bel volumetto edito nel 1994 per i 40 anni del Carnevale dei bambini: e che meriterebbe non tanto una ristampa, quanto che qualcuno decidesse di emulare quello sforzo per giungere a celebrare degnamente (dopo che il traguardo del mezzo secolo è stato superato nel totale silenzio) il sessantesimo.
Ma la bella retrospettiva storica contenuta in quel volume ci insegna anche che la più antica tradizione carnevalesca di Bazzano era fatta di grandi feste da ballo, veglioni e affollate società carnevalesche costituite allo scopo. Quel “gran Carnevale” che il compianto cavalier Ramenghi, già nel 1962, diceva “morto da un pezzo”. Non si pretende di tornare a quei fasti, anche se è difficile sopportare certi discorsi su un irrimediabile declino del Carnevale (per convincersi del contrario non serve andare a Venezia, ma basta mettere il naso in qualche paese a un pugno di chilometri). Ma certo, se scoccasse la parola d’ordine che – per esempio – il sabato di Carnevale è serata di festa, rigorosamente in maschera!, magari in Rocca, e certamente tra i locali e le osterie, potrebbe capitare di veder rivivere qualcosa dell’antica sverzura carnevalesca: e anche la sfilata di domenica – pensiamo – ne beneficerebbe parecchio. Insomma, l'”offerta carnevalesca” di Bazzano sarebbe al tempo stesso differenziata e irrobustita.

C’è qualcuno – l’Amministrazione Comunale, la Pro Loco, le altre associazioni o gli esercenti del paese, realtà benemerite e infaticabili nel proporre feste più o meno nuove, più o meno riuscite, più o meno capaci di attecchire – che sarebbe disposto a scommettere sulla rinascita di una delle tradizioni più antiche e gioiose di Bazzano, sulla possibilità di intercettare un bisogno o un gusto che potrebbe rivelarsi tutt’altro che residuale?

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: