Anèsti

24 aprile 2011

Cristo è risorto. E’ veramente risorto.

Buona Pasqua a tutti.

(Grazie a http://www.cantualeantonianum.com per il video del tropario bizantino della Pasqua, il ritornello innico pasquale che accompagna la Veglia e il tempo pasquale nelle Chiese bizantine.  Il testo:
“Χριστὸς ἀνέστη ἐκ νεκρῶν θανάτῳ θάνατον πατήσας,
καὶ τοῖς ἐν τοῖς μνήμασι ζωὴν χαρισάμενος”: “Cristo è risorto dai morti, calpestando con la sua morte la Morte. E a quanti erano nel sepolcro ha donato la vita”.)

Annunci

21 aprile

21 aprile 2011

La libertà
tracima come un fiume dalle valli
precipita dall’alto come neve di pioppi
quasi ti soffoca, come
se in bici apri la bocca controvento.
Dilaga, bagna il piede
delle colline
si uniscono rigagnoli, gli orli si rifilano e si gonfiano,
la mano destra tocca già Bologna, Bazzano la sinistra.
La libertà fiorisce a vaste chiazze
come un prato al disgelo, dove lo tocca il sole
come a una festa girano caraffe
e si mesce di mano in mano vino.
La libertà s’aggruma in mollica
in questo giorno di pane
covato di fatica,
in lacrime rinate passata la paura,
copre con il fragore di campane
spari lontani in fondo alla pianura.


Tutti alle Consulte! (Le faticose vie della partecipazione – 2)

16 aprile 2011

Nascono a Bazzano le Consulte Comunali. L’iter con cui sono state approvate in Consiglio Comunale non è stato precisamente un percorso trionfale: non sono bastati, infatti, ampie discussioni, proposte di modifiche, emendamenti e un rinvio per agguantare l’obiettivo dell’unanimità, per cui pure il relatore – l’assessore Bassetto – aveva sperato e lavorato fino all’ultimo.

Parecchie, anche se apparentemente non così cruciali,  le questioni controverse:  possibilità di partecipazione alle Consulte da parte dei consiglieri comunali e dei dipendenti comunali, quorum delle sedute, requisiti dei partecipanti…; non ci si è neppure fatti mancare una disputa piuttosto aspra su questioni procedurali.
Così il regolamento che istituisce le Consulte (il testo è qui) nasce col voto contrario di Nuova Bazzano e di Alleanza per Bazzano (assente la consigliere Barbieri del Gruppo della Libertà); ma anche giungere all’ accordo tra la maggioranza e Civicamente Bazzano non è stato facile, e perfino in seno alla maggioranza stessa, si sono registrati in Consiglio – e poi risolti – alcuni contrasti.

Le nuove Consulte sono (per ora) quattro: Gestione del territorio (urbanistica e ambiente); Bilancio; Commercio e attività produttive; Servizi sociali.
Il regolamento sembra mirato a ottenere una partecipazione al tempo stesso ampia e qualificata. Può partecipare ogni cittadino che risieda o lavori a Bazzano. Si spera che la volontà di favorire, in particolare, la partecipazione delle associazioni del territorio non scoraggi quella dei semplici cittadini “non organizzati”. La partecipazione non è in alcun modo legata all’appartenenza a partiti o movimenti politici.
Trasparente anche il tentativo di creare organismi “produttivi”: non un semplice sfogatoio, né un mero strumento informativo, ma organi che possano effettivamente dialogare con l’amministrazione: anche se le loro funzioni sono solamente consultive, ciascuna Consulta può comunque esprimere pareri e formulare proposte, non vincolanti per l’amministrazione, ma che la Giunta dovrà esaminare e alle quali dovrà rispondere.

Si vedrà col tempo se le Consulte saranno un successo. Molto dipenderà dall’impegno e dall’atteggiamento dei singoli assessori che presiederanno ciascuno la Consulta di competenza; ma certo dipenderà anche dalla volontà dei cittadini di partecipare e mettersi in gioco.
Per questo, il mio personale consiglio è uno solo: iscriversi, vincendo eventuali pigrizie e scetticismi. L’impegno non dovrebbe essere particolarmente massiccio (la frequenza sarà decisa dalle singole Consulte; orientativamente, il regolamento parla di un minimo di quattro sedute l’anno).
Per iscriversi occorre compilare e far pervenire all’Ufficio Affari Generali del Comune (anche via fax: 051 836440; per qualunque informazione: 051 836411; aminghelli@comune.bazzano.bo.it o urp@comune.bazzano.bo.it;  ) il modulo che si trova nell’ultima pagina del regolamento (vedi sopra).  Il termine per l’iscrizione è stato prorogato fino al 30 aprile alle 11.30.


Assemblea pubblica all’ospedale di Bazzano

13 aprile 2011

Proviamo a fare un po’ di cronaca su Twitter, dovreste leggere gli aggiornamenti nella colonna qui a destra.


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: