Come ti calo gli autobus


La data, il 1° aprile, è quella giusta: perfetta per giocare un brutto scherzo.

Dopo aver aumentato di un terzo il costo del biglietto, l’ATC informa che dal prossimo 1° aprile la linea 671 Bologna-Bazzano-Vignola, insieme a poche altre, subirà riduzioni. Ops, pardon: la parola magica è “razionalizzazioni”.

Il «cattivo», naturalmente, è il governo: precisamente, la «riduzione dei trasferimenti pubblici prevista dalla manovra finanziaria estiva». Ma anche la Regione Emilia-Romagna non è sufficientemente “buona”: la “stretta” della manovra, infatti, è stata «compensata solo in parte dall’intervento di risorse regionali», nonché «dal recente adeguamento tariffario». Insomma, dice ATC, abbiamo aumentato i prezzi, ma non basta. Evidentemente siamo troppo buoni. Tanto buoni che abbiamo anche conservato  «l’obiettivo di contenere il più possibile i disagi all’utenza pendolare».

E quindi? Quindi «gli interventi adottati dal 1° aprile sulla linea 671 tra Bologna e Vignola sono stati limitati alla soppressione di corse negli orari centrali di morbida del mattino e, nel pomeriggio, delle corse delle 15.00 e delle 16.00 da Vignola e delle 17.00 – 18.00 – 19.00 da Bologna, mantenendo quindi da Bologna un cadenzamento delle corse ogni ora».

Abbastanza rassicurante. Peccato che “ogni ora” vada inteso, probabilmente, comprendendo anche le corse Bologna-Bazzano del 94. Per il 671, da Bologna, rimane infatti un vuoto dalle 8 alle 12.30: che significa un’assenza totale di autobus, in quella fascia oraria, sul tratto Bazzano-Vignola, sul quale la linea 94 non è presente.

Da Vignola, è anche peggio: al vuoto dalle 8 alle 12.30 si aggiunge anche quello dalle 14.15 alle 17.

Certo, rimane il treno. Che però, disservizi a parte, non si sovrappone completamente al fabbisogno: l’area della Formica, per esempio, resta completamente scoperta, come pure tutta la zona rurale tra Mulino e Bazzano. E – anche considerando l’insieme di treno e autobus sul tratto Vignola-Bazzano e viceversa – si tratta comunque un dimezzamento delle corse nella fascia centrale della mattinata –  che non potrà far piacere, per esempio, agli anziani diretti verso il mercato (di Vignola o di Bazzano) o verso i due ospedali – e parzialmente nel pomeriggio. [vedi anche **Aggiornamento in fondo]

Ma l’impoverimento delle corse è serio anche nel tratto Bologna-Bazzano e viceversa:  e, a dispetto degli annunci, vengono eliminate anche alcune corse tipicamente dedicate ai pendolari, e decisamente affollate: per esempio, quelle in partenza da Bologna alle 17 e alle 18. Per intenderci, il numero totale delle corse del 671 cala da 24 a 16 (Bologna/Bazzano) e da 20 a 14 (Bazzano/Bologna).
Tra le corse soppresse, c’è anche quella delle ore 20:20 da Bologna, «in considerazione delle partenze dei treni dalla Stazione ferroviaria di Bologna alle 20:16 e 21:16». L’ultimo autobus da Bologna, quindi, sarà il 94 delle 19.50 (quello che arriva alle 19.55 a Porta Saragozza).

E’ chiaro che l’argomento della sovrapposizione rispetto al treno è un serio argomento a favore di ATC, nel senso di dare una parvenza di plausibilità a tagli che altrimenti sarebbero completamente scriteriati.  E’ chiaro altresì che i due servizi – per varie ragioni – non sono completamente sovrapponibili, e che almeno alcune delle corse soppresse sono decisamente frequentate. (Non per nulla, nel comunicato di ATC non vi è traccia delle giustificazioni che spesso essa adduce per analoghe “razionalizzazioni”, cioè il verificato scarso utilizzo delle linee.)

Per concludere, sembra di poter riscontrare punti di criticità per una parte dell’utenza più debole; dall’altro, queste riduzioni del servizio non contribuiscono certo a incentivare l’uso del mezzo pubblico e a ridurre l’uso dell’auto.
Ci si chiede anche come mai queste modifiche vengono introdotte il 1° aprile, senz’attendere neppure la fine delle scuole e l’arrivo dell’estate. A parte che verrebbe da chiedersi cosa ci possiamo aspettare, a questo punto, per l’orario estivo, è difficile non notare come tutti questi cambiamenti (a cominciare dall’aumento delle tariffe) vengono attuati proprio in assenza di un interlocutore “politico” potenzialmente forte, cioè il Comune di Bologna, che vive gli ultimissimi mesi del suo commissariamento.

Penso infine che i comuni interessati, in particolare quello di Bazzano – ulteriormente penalizzato, specie nel suo ruolo di “cerniera” rispetto all’area vignolese – dovrebbero sollecitare – presso la Provincia oltre che direttamente presso ATC – una revisione delle riduzioni.
Al futuro sindaco di Bologna il compito di imporre ad ATC una politica più seria, che non sacrifichi agli equilibri – pur necessari – di bilancio il servizio ai cittadini.  Certo, si fa presto a dire “soluzioni creative”. Ma se, per rimediare a un ammanco, tutto ciò che i manager ATC sanno fare è aumentare le tariffe e ridurre il servizio, allora, francamente, potrebbero anche farsi pagare di meno.

Qui i nuovi orari del 671.
Qui i vecchi (in vigore fino al 31 marzo).
Qui gli orari del 94. Qui quelli della ferrovia Bologna-Vignola.

**Aggiornamento: Per il tratto Vignola-Bazzano, e viceversa, esiste anche la linea 760 dell’ATCM (qui gli orari). Credevo fosse praticamente residuale, in realtà – nelle fasce “scoperte” di cui parlavamo – aggiunge ben poco in direzione Bazzano (una corsa alle 8.10 e una alle 14.15… contemporanea a quella dell’ATC), mentre l’integrazione è più consistente in direzione Vignola, sia al mattino (una corsa alle 8.48 e una alle 10.16) sia soprattutto al pomeriggio (una corsa alle 14.21, una alle 14.51, una alle 15.22). Grazie molte ad Alessio per la segnalazione.

8 risposte a Come ti calo gli autobus

  1. Alessio scrive:

    A soli fini di completamento del servizio pubblico di Luca, chiosandolo come da antica memoria, rilevo come il tratto Bazzano-Vignola sia oggetto anche del cervellotico tragitto di ATCM Vignola-Castelfranco-Modena-Rubiera, il quale tradizionalmente non ha mai offerto un servizio particolarmente pregnante, perlomeno quanto a numero di corse, tuttavia è comunque meglio che nulla specie per quelle realtà (Formica, tratto Mulino-Bazzano) da Luca giustamente sottolineate.
    Questo (http://www.atcm.mo.it/orario.asp?codiceQuadro=760&Verso=Asc&TipoLinea=E&id_validita=7&validita=Orario%20Scolastico%20in%20vigore%20dal%2031/01/2011) il link all’orario.

  2. Francesca scrive:

    Per ben 14 anni ho usato i mezzi pubblici per andare a Bologna (se sommo poi gli anni di superiori, fermandomi a Casalecchio, arriviamo a 19!), e sebbene oramai mi rechi a Bologna utilizzando l’auto (per motivi essenzialmente di famiglia), mi unisco allo sdegno! Tra l’altro ho sempre preferito il 671, perchè un po’ meno affollato (insomma, ci si riusciva a sedere e si affrontava il viaggio in condizioni più dignitose).
    Due cose però vorrei precisare:
    1) x Luca: il sabato il 94 fa servizio (non c’è la domenica)
    2) x Alessio: è vero che esiste anche un autobus della linea ATCM che copre la tratta Bazzano-Vignola, però un utente di Vignola che debba andare a Bologna, che non abbia più l’autobus nell’orario a lui necessario, è costretto a fare due abbonamenti con due aziende diverse, oltre a cambiare (ovvero aspettare!) l’autobus

  3. lucagrasselli scrive:

    Grazie moltissime, ho aggiunto l’informazione

  4. lucagrasselli scrive:

    Moltissime grazie anche a te. Ho eliminato tutto il pezzo sul sabato. Meno male che mi hai segnalato l’errore, e meno male che avevo sbagliato!

  5. Alessio scrive:

    @ Francesca: certo Cecca, era solo per segnalare che ALMENO sulla tratta Bazzano-Vignola esistevano comunque due corse aggiuntive. Quello che dici sull’abbonamento è sacrosanto, e si risolverebbe con un minimo sindacale di buona volontà tra le due società (cosa che, peraltro, almeno una quindicina di anni fa avveniva…).

  6. Allegria: ho passato 15 anni in autobus, e poi mi sono stancato e ho preso il treno (quando si sono degnati di farlo fermare anche a Castelfranco).

    Il primo problema sono i soldi: li stanno togliendo agli enti locali, e senza soldi il trasporto collettivo non si fa.

    Il secondo problema è come spendiamo i soldi: fare dieci linee con un transito ogni ora è inutile. Pochi assi significativi, serviti bene e protetti dagli imbecilli a quattro ruote. Chi non è vicino farà quel che faccio io da una vita: bici e piedi.

    Sono passaggi che dovremo affrontare un giorno. Amen.

  7. Rachele scrive:

    Ho appena ricevuto la risposta a una mail di reclamo che ho mandato la settimana scorsa in cui segnalavo proprio che nonostante i prezzi siano aumentati notevolmente la qualità del servizio è peggiorata. Il presidente dell’ATC mi ha risposto che da quest’anno i finanziamenti per il trasporto pubblico locale hanno subito una sensibile riduzione e, in particolare, sono stati tolti i contributi che finanziavano una parte dei servizi lungo la Bazzanese, in quanto paralleli alla linea ferroviaria Bologna – Vignola. Perciò sembra proprio che dovremo accontentarci delle poche linee che ci sono e ai loro orari, talvolta molto scomodi.

  8. lucagrasselli scrive:

    Cara Rachele,
    grazie per il tuo commento!
    Anzitutto bisogna dare atto che ATC è stata cortese ed efficiente nel rispondere al tuo reclamo.

    E’ chiaro che – come avevo scritto sopra – il taglio dei contributi governativi è la prima giustificazione che ATC adduce per i tagli fatti ai servizi, anche se la Regione ha in parte coperto con fondi propri questo ammanco. Avevo scritto anche che la presenza della linea ferroviaria “è un serio argomento a favore di ATC, nel senso di dare una parvenza di plausibilità a tagli che altrimenti sarebbero completamente scriteriati”. Resta il fatto che il servizio offerto dalle due linee, come percorso, non è completamente sovrapponibile e che in certe fasce orarie, anche tenendo conto dell’insieme di treno e autobus, il calo complessivo delle corse è davvero notevole, proprio nel momento di un considerevole aumento dei prezzi.
    Comunque un grande “complimenti” per il tuo impegno e l’attenzione a questi temi!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: