Che cavolo volete che dica?


La dirigenza di Hamas fa schifo. Gioca sulla pelle del proprio popolo, lanciando missili a caso che colpiranno tuttalpiù qualche israeliano innocente, ma offrono a Israele il pretesto per colpire qualche centinaio di palestinesi innocenti. Tanto finché rimarrà un missile da lanciare, come un fuoco d’artificio da un obitorio, potrà sempre proclamare vittoria e rafforzare il suo monopolio dell’odio e della rabbia.

La dirigenza di Israele fa schifo. Bombardare in questo modo è osceno non solo perché uccide centinaia di persone, e decine e decine di bambini, nello spregio sempre più totale – e sempre più conclamato ogni ora che passa –  di qualunque regola umanitaria; ma anche perché appare un’azione completamente miope, priva di qualunque ragione che non sia quella della pura forza, della pura rivalsa, della pura deterrenza, che da 60 anni non serve. Ma da anni l’unica traccia di senso nella politica israeliana sembra essere solo questa: fomentare l’estremismo di una popolazione giustamente esasperata, non solo a Gaza ma in tutti i territori occupati, fare melina di fronte alle pressioni (sempre meno coerenti, sempre meno cogenti) della comunità internazionale e non lasciare alcuno spazio a qualunque possibilità di dialogo.

Difficile dire qualcosa di razionale e di sensato: è uno di quei casi in cui servirebbero profeti, ma oggi sembra molto più à la page fare i profeti di guerra che i profeti di pace.

Una risposta a Che cavolo volete che dica?

  1. Xandré scrive:

    Non credo che quello che sta accadendo sia razionale tantomeno sensato.
    Chi fa le spese di tutto questo? Chi soffre? Chi piange i propri morti? è verò ce ne sono da una parte e dall’altra …
    Bisogna tenere conto della storia passata e degli errori commessi in passato.
    Credo che le parole di Benedetto XVI siano putroppo inascoltate!
    Avete letto il messaggio per la pace per la giornata del 1° gennaio 2009?
    Non c’è pace se non è sconfitta la povertà.
    Nessuno è ben informato sulla situazione e dalle notizie poche che danno i tg assieme alle altre diverse si poco conto che fanno si che tutto sia poi uguale: il maltempo e la guerra distante che non ci riguarda.
    I Palestinesi vivono in quella terra con due (DUE!) dollari al giorno! Poca acqua per lavarsi! Gli ospedali senza energia elettrica e senza carburante … da prima di questa guerra. Pochi aiuti arrivano dall’Egitto.
    Mi chiedo ora: dove sono andati a finire i diritti fondamentali di ciascun uomo? I diritti inalienabili?
    Non parlatemi di guerra giusta e di legittima difesa: non c’è nulla di legittimo in quello che sta succedendo! Il termine “guerra giusta” vorrebbe cancellato dalla testa di tutti! E poi anche il termine “fuoco amico”! Se vengo ucciso o ferito da un soldato della mia parte anche se è per errore è comunque un’ingiustizia data dall’evento creato da chi in guerra ha inviato me e chi mi ha colpito.
    Ora fanno testo e fanno pensare immagini strazianti che ci giungono tramite internet (mettiamoci per una volta almeno nei panni delle persone di questi video-notizie):

    http://it.youtube.com/watch?v=UciIkxYDvtk
    http://www.independent.co.uk/news/world/middle-east/five-sisters-killed-in-gaza-while-they-slept-1216224.html
    http://www.beppegrillo.it/2009/01/cinque_sorelle.html#amico
    http://it.peacereporter.net/homepage.php

    Odio e rabbia di Hamas sono dovute senz’altro dalla situazione che ogni palestinese piange. Israele ha giustamente paura ma la reazione è spropositata. Se ci fossero uguali diritti Hamas non sarebbe neppure stato eletto. Ora condivido quello che ha affermato il card. Renato Raffaele Martino, presidente del ‘Pontificio Consiglio Giustizia e Pace’ e personaggio di spicco della Curia romana, ha osservato che la Striscia “assomiglia sempre di piu’ ad un campo di concentramento” (lodo il coraggio di denunciare onestamente le cose come le vediamo):
    http://www.rainews24.it/Notizia.asp?NewsId=90311

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: